Il Falco e il Gabbiano


L’illustrazione digitale è tratta dalla omonima favola che fa parte del libro Dieci nuove favole illustrate. La favola narra le avventure di un Falco di lago che, inseguendo un Gabbiano, finisce in un altro mondo. Lì viene fatto prigioniero dal Capo avvoltoio e, a seguito di una sua buona azione, liberato. Può così tornare a volteggiare sul lago guardandosi bene dall’infastidire i gabbiani.

Dieci nuove favole illustrate è stato pubblicato ed è disponibile presso Youcanprint. Inoltre si può trovare presso Amazon e le librerie online e fisiche di Mondadori, Hoepli, Feltrinelli, ibs.it.

Spartacus e il Ragno


L’illustrazione digitale è tratta dalla favola il Ragno e la Mosca che fa parte del libro Dieci nuove favole illustrate. La favola è stata la prima delle dieci ad essere ideata e illustrata.

Dieci nuove favole illustrate è stato pubblicato ed è disponibile presso Youcanprint. Inoltre si può trovare presso Amazon e le librerie online e fisiche di Mondadori, Hoepli, Feltrinelli, ibs.it.

Il Capo Avvoltoio


Il Capo Avvoltoio, illustrazione digitale dalla favola Il Falco  il Gabbiano tratta dal libro Dieci nuove favole illustrateIl libro è stato pubblicato ed è disponibile presso Youcanprint. Inoltre si può trovare presso Amazon e le librerie online e fisiche di Mondadori, Hoepli, Feltrinelli, ibs.it.

I dipinti digitali


Come accennato nel post La passione di dipingere, fino ad oggi ho realizzato circa cinquanta dipinti digitali, nella quasi totalità paesaggi, più, per essere precisi, quarantanove illustrazioni contenute nel libro Dieci nuove favole illustrate. Alcune immagini di questi dipinti e illustrazioni sono state allegate come esempi al post sopra citato. Suddividerei i miei dipinti per località: Como, Lago di Como, Golfo del Tigullio, Paraggi, Portofino, Polignano a mare, Val di Funes, Circolo Golf e Tennis Rapallo, Circolo Golf Villa D’Este.

Tradizionalmente i paesaggi sono stati e sono realizzati all’aperto, mediante tela, cavalletto, sedile, pennelli, tavolozza dei colori. Per la realizzazione di un paesaggio mediante tecnica digitale sarebbe possibile seguire un procedimento simile: si dovrebbe sostituire alla tela la tavoletta elettronica (nel mio caso lo schermo dell’iPad) e ai pennelli e alla tavolozza gli strumenti presenti nell’app (nel mio caso Paper 53). Procedendo così ho sperimentato difficoltà nel realizzare paesaggi all’aperto con l’iPad sia per la dimensione limitata dello schermo sia, soprattutto, per i riflessi di luce che ne rendono problematico l’utilizzo per l’esecuzione di un buon dipinto digitale.

Come procedere? Per realizzare un paesaggio scatto in loco fotografie da diversi punti di vista e ipotizzo la vista che adotterei. Una volta a casa, stampo le foto in dimesione 13×18 o, meglio ancora, A4. Poi confermo la vista da usare e procedo a schizzare il disegno sull’iPad tenendo come riferimento la foto prescelta. Le altre foto potranno essere utili per confermare alcuni dettagli ai confini della foto di riferimento. Sono convinto che se la macchina fotografica digitale avesse avuto nel passato la diffusione che ha raggiunto oggi con i cellulari, molti pittori avrebbero seguito un procedinento simile al mio.

In prossimi post allegherò a ciascuno una o due foto fino a un totale massimo di una dozzina, accompagnate da un titolo, dall’indicazione della località e da una breve descrizione della genesi della fotografia.

La passione di dipingere


Alla fine del 2013 venni a sapere delle possibilità offerte dalla pittura digitale (Digital painting). Esaminai diverse alternative e all’inizio fui attratto dall’hardware di Wacom (Intuos e Cintiq). Dopo attenta valutazione, anche economica, scelsi di utilizzare l’hardware dell’iPad. BFAB0DE1-79D6-4EEA-AF1A-B47643C9DA7CA quel tempo l’App Store offriva applicazioni di Digital painting che si potevano scaricare pagando qualche euro. Scelsi Adobe Ideas (oggi Adobe Raw), un’applicazione relativamente facile che in tempi bervi mi permise di realizzare dipinti da semplici a via via sempre più complessi. Il primo dipinto fu la Buca #1 del Golf Club La Pinetina, un disegno semplice e schematico cui seguirono dipinti dedicati al golf e ad altri soggetti. Il buon risultato ottenuto mi diede lo stimolo a proseguire con Adobe Ideas. Il dipinto più complesso che realizzai con questa applicazione fu il porto di Portofino visto dal molo dei pescatori, disegno di grande dettaglio ed effetto che mi tenne occupato per tre mesi durante l’estate del 2014.

Per l’esecuzione dei dipinti digitali è necessario utilizzare una penna elettronica, oltre a una tavoletta elettronica (es Wacom) o, in alternativa, l’iPad. Provai a utilizzare diverse penne, anche costose, tra le quali Wacom e Adonit, che mi consentirono di disegnare con fluidità e discreta precisione e che conservo ancora con devozione.

Penne per digital painting
Penne per Digital painting

A metà del 2014 scoprii Paper 53 (detta anche Paper by Fifty Three). Per qualche mese utilizzai questa nuova applicazione contemporaneamente ad Adobe Ideas e a Pen & Ink (che continuo ad usare saltuariamente). Alla fine dell’anno adottai definitivamente Paper 53 e la penna dell’app detta Pencil 53.

Grande supporto all’’utilizzo di Paper 53 mi fu dato dal blog “Mastering Paper 53” dl Michael Rose dove è possibile trovare non solo iprimi rudimenti per l’utilizzo dell’applicazione ma anche tecniche più o meno sofisticate.
Blog di Mastering Paper by Fiftythree
L’uscita di iPad Pro 12,9″, da lungo tempo attesa, fu decisiva per la conferma dell’utilizzo dell’iPad con Paper 53, soprattutto perché permise di superare la limitazione della dimensione dello schermo insita nel modello di iPad base. Altra grande novità fu l’utilizzo dell’Apple Pencil al posto di Pencil 53, consentita dall’app a seguito di un accordo con Apple. Con l’Apple Pencil fu superato, tra l’altro, il problema della qualità del tratto e della durabilità delle punte della penna, critica per la Pencil 53.

Ad oggi, anzi a ieri, perché nell’ultimo anno ho ridotto notevolmente la realizzaione di dipinti per impegni più pressanti, ho prodotto quasi cinquanta dipinti di soggetti diversi, ambientati in differenti località. A questi si aggiungono cinquanta illustrazioni del libro Dieci nuove favole illustrate citato nell’articolo La Passione dello scrivere. Di seguito alcuni dipinti e illustrazioni..

Molti dipinti sono stati pubblicati sul mio blog in Tumblr (enos43).

Blog di NOS in Tumblr

Grande è l’interesse dei miei nipoti per il disegno digitale eseguito con Paper 53. Ciascuno dei quattro con più di 5 anni ha una cartella all’interno dell’applicazione presente sul mio iPad, con la quale dipinge utilizzando la Pencil 53 oppure, in via eccezionale, l’Apple Pencil.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Una volta completati, i dipinti possono essere apprezzati sullo stesso iPad, dove sono esaltati dalla luminosità dello schermo. Possono essere inviati ad altri mediante email, messaggi, Air Drop, come fossero fotografie. Inoltre i dipinti possono essere stampati con buoni risultati su carta fotografica formato A4 opaca e lucida. Il migliore risultato si ottiene con la stampa fotografica su tela la cui struttura consente di ottenere un effetto simile alla pittura tradizionale. A Como, con Foto Tagliabue realizzai le prima due stampe su tela con dimensione 30×40. In seguito scoprii che si ottengono ottimi risultati anche con la dimensione 40×50, sempre che il peso delle immagini sia superiore a qualche Mb.
2017-12-13 13.30.10